Dic
28
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 28-12-2013

 

Da La Repubblica.it- Giovane malata difende test su animali e riceve augurio di morte su Facebook-

È che per gli altri, quelli che trovano altre consapevolezze rispetto agli animalisti stronzi e nazisti, in automatico viene il riflesso di immagine e di mente: Hitler e i suoi magnifici tedeschi pastori. Portati all’inferno (più inferno di quello da lui provocato?) con sé. Goebbels, moglie e figli. Lui, Eva e il cane. Il vegetariano. E boia, che più boia… Solo per ridire e riaffermare il banale concetto che, volendo spostare sul creato un ordinario discorso che non può non concentrarsi che sull’umano e sulle umane umanissime cose, è un attimo tracimare nella più pura ed evidente idiozia. Chi è che discrimina tra i diversi animali, le diverse creature (tutte col sacro diritto di vivere)? Chi, se non l’umana troppo umana arroganza? E quando le zecche, zanzare, topi, serpenti, i pidocchi ti infestano casa e capelli? Facile che anche l’animalista stronzo e nazista adotterà modi e maniere, anche forti, per sloggiarli. Un battere? Un virus? Un grosso purulento flemmone (dove proliferano colonie di creature -oh sì- fameliche di sangue e di vita , va da sé) sulla sinistra chiappa? Che forse si preferisce l’antibiotico sia minimamente testato su un sorcio o, vabbè, quello che sia … col rischio di ritrovarsene (di flemmoni) uno gemello sulla gemella chiappa? O no?  Si dà il caso che, di norma, dovendo scegliere di investire o il vecchio nonno stronzo e morente o l’adorato labrador, di norma si sacrifichi il cane. Si chiama banalmente: UMANITÀ. Sentimento evidentemente abbastanza sconosciuto alla varia umanità che pullula nei (a)social-network. Alla quale, (la varia disumana umanità) non pare vero di esercitare il proprio istinto animale fiero e belluino contro tutti quei “sadici” di ricercatori, che a lor dire (e a lordare) vivisezionano (l’abuso di questa orrenda e colpevole parola andrebbe penalmente perseguito: divieto assoluto di somministrare loro qualsivoglia tipo di farmaco testato sugli animali, of course) povere innocenti bestiole per puro divertimento o pura pigrizia.

Sì, animalisti talebani e nazisti.

Proprio così.

Lug
08
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 08-07-2011

Da Europaquotidiano.it- Un Fatto abusivo su Berlinguer di Stefano Menichini-

Condivisibile fino all’ultima goccia. In un tempo che inevitabilmente cambia e che inevitabilmente tutto fa restare (e arrestare, anche?) come era, è sempre stato, sarà. Per luoghi comuni e stereotipi. Per legge di natura profonda (le legge e la natura). Per l’ossessione dell’Eterno Ritorno e via così… Perché siamo piccoli uomini mossi da basiche cose attinenti intime pulsioni che da millenni elaboriamo in cosiddette Idee. Piegandole alle logiche delle nostre ragioni per via della nostra eterna, un po’ scaltra un po’ cialtrona, Ragione.

Per dire? Per dire di vuote stanchezze e di gentiluomini che per vie diverse proprio non riescono a sottrarsi alle stesse logiche di Potere che avversano. Con molte ragioni (tutte riconoscibili e riconosciute, certo) e qualche indomabile torto, più che legittimo figlio di quelle stesse ovvie ragioni.

Per dire? Che pur non essendo di grande tendenza, in certi circoli e luoghi di pura certezza, così , a cazzo, ci viene di fermarci a guardare nel vuoto, pensando che forse assoluta purezza… assoluta limpidezza… assoluta virtuosità… perfino verità… ha troppo dell’assoluto e dell’auto-assolto… Confidando sul FATTO che poi, all’ultimo, vi è sempre il più puro che epura…

Per dire? Che – citando Prevertcome per miracolo, si alza il sopracciglio…

Il loro, ma anche il nostro.

Ragazzi…