Dic
20
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 20-12-2015

 

Connessioni sliding doors, ovvero i personali percorsi che da un fatto la mente prende secondo logiche imperscrutabili. Boh.

Ma dunque:  nuotavo su un ridicolo abisso e allora: 
Martin Eden, Jack London, Majakovskij,  la Gioconda, Duchamp, Dalì, il tempo molle, il tempo che fugge,  il tempo perduto, Proust, la sensualità, le fanciulle in fiore, i miei vent’anni, il giovane Torless, Musil, Joyce, l’Ulisse, il rognone di castrato, la claudicante sulla spiaggia, la fisiognomica, madame Chauchat, le oziose stimolanti discussioni intorno al tutto, Settembrini, i rossi,  i gialli, il giallo, Van Gogh, l’orecchio mozzato,  Novecento di Bertolucci, Olmo, Il tasso del tasso del tasso, Campanile, ancora Proust, il cappello di madame  Bovary, la  carrozza, palla di sego, ombre rosse, Leone, Morricone, Volontè, Rosi, tre fratelli, l’anello perduto nella sabbia, De Gregori, generale , e Johnny prese il fucile, orizzonti di gloria, un anno sull’altopiano, la grande guerra, Monicelli,  Totò,  la Magnani, bellissima, Visconti, Fellini, i funerali di Togliatti, Dalla, Tenco, il 67, il 68, le parole tra noi leggere, carosello, Pasolini, ancora Totò, gli uomini e i caporali, il Potere, la figa, il vasto mondo, Courbet, Millet, il socialismo romantico, il socialismo reale, il muro, Sartre, Camus, lo straniero, la madre, la mamma, Bennato, le canzonette, l’avvelenata,  Guccini, Nietzsche, un cavallo, la pietà, la follia, la bella estate, il vizio assurdo, eiaculatio praecox, non fate troppi pettegolezzi, Majakovskij, dove vanno le nuvole…

Già, dove vanno le nuvole… e via così… 

Ott
16
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 16-10-2010

Da LA STAMPA.it- Masi rifiuta l’arbitrato con Santoro. Ma giovedì Annozero andrà in onda-

Caseggiatooooo? Eddai Santoro. Tutto quello che si vuole. Tutta la solidarietà e tutta la riprovazione al capo, là, l’azzimato Masi. Con tanto di generalità da registrarsi e sottoscrizione e firma e tutto il resto. Ma la sceneggiata con annessa canzone… La libertà, poi. Abusata parola da chiunque ha in animo di difendere la sua, e, quella altrui… veh. Violentata parola adeguata a mimetizzare nuovi vecchissimi fascismi. Tutti i partiti della o delle libertà tornano al paesello sempre senza. La smarriscono strada facendo impantanandosi spesso nella fanghiglia della intolleranza per quella degli altri, appunto, di libertà. Ma quello che davvero non si può accettare è l’uso dell’inquietante e grossolano termine: caseggiato. Ma caseggiato a chi? Che poi in automatico il pensiero scivola su un qualche film con Totò protagonista o ad altro bianconero che tratta di bombardamenti e fascio e spifferi e spifferate degli inquilini invidiosi e rancorosi al capo caseggiato. Viene da chiedersi, tra caseggiati, sollevazioni di popoli, proclami alla “Quinto Potere” con coretti all’unisono (Sono incazzato nero e tutto questo non lo accetterò più! ) degli indignati all’impronta, e infine canzoni libertarie (di quella libertà più rococò che liberty…)  vien da chiedersi che razza di concezione si abbia  del cervello di chi guarda quel maledetto elettrodomestico. Qui non si tratta, uffa, di riduzione del danno, sostituendo a un populismo di destra plutocratica e indecente, altro, di sinistra, più commestibile populismo. Sostituendo la sconcia devozione di un popolo verso un plutocrate o (nel caso della Lega) l’idolatria per uno zotico buzzurro col culto (imbarazzante, molto, grazie) per un televisivo conducator

Ca… ca…  caz… cavolo và…  oppure o… o… orcodi… cane và…

Ago
15
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 15-08-2010

Da asca.it- Governo: Bossi, pronto a portare milioni in piazza contro quello tecnico-

I verdi e rudi sostenitori del governo del Piazzista in piazza. Seguendo le ordinarie procedure per la messa in la sicurezza della manifestazione saranno saldati i tombini della fogne. Alla delegazione delle seguaci personali del Capo saranno riservati i marciapiedi. Per non dare adito a impertinenti (eppur pertinenti)  maldicenze si consiglia di non portale pistole.

I pistola, invece, saranno tutti sul palco

Ago
14
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 14-08-2010

Da Corriere della Sera.it -Mega yacht: nel mirino Vasco Rossi e Boldi-

Abbastanza penoso, grazie. Davvero, personaggi che, a dirla tutta, hanno patrimoni personali paragonabili al PIL di medie città africane, hanno bisogno di simili trucchetti per arraffare un soldino in più da sperperare per dare un senso alla loro (evidentemente) povera esistenza? Perché, come dice Marco Paolini, uno ha pure diritto ad accumulare ricchezze per i suoi legittimi sollazzi. Ma fissi un limite. Vuoi un milione? Ne vuoi due? Tre? Quattro? Decidi tu. Poi, però, fermati, ché, oltre le tue reali, pur sfarzose e deliranti esigenze, la cosa perde senso. Se non ti fermi dimostri che in fondo non sei che un poveraccio.

È l’eterna intrinseca impotenza della presunta potenza. Infatti è quell’oltre che li frega e che li porta alla loro infima piccolitudine. È quell’oltre che viene da nevrotica ossessione che nulla ha più  a che fare con la vita. Il tormento dell’eccesso è spesso il disperante segno della inconsapevole consapevolezza della loro ordinaria finitezza. Che è poi quella di tutti i banalissimi esseri viventi. ‘A Livella direbbe Totò. Conviene che se ne facciano una ragione. E cerchino di dare un senso meno pomposo, e meno patetico anche, alla loro “specialissima” vita.

Anche se questa vita un senso non ce l’ha, vero Vasco?

Giu
26
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 26-06-2010

Da Panorama.it -Rutelli: sogno Gianfranco, Pier (e Luca) -

Sussurra il colonnello Kurtz ( di Cuore di Tenebra o di Apocalypse Now, a piacere) nel suo delirio di morte di vita di vita di morte: «L’orrore… L’orrore…»

Avrà mica votato pure lui per Rutelli candidato a Pres. del Cons. nell’Anno Domini 2001?

Direbbe Totò: e poi dice che uno si butta a sinistra…

O era asini stra?


Giu
09
Filed under (Società) by minimax on 09-06-2010

Da Repubblica.itRivoluzionata l’età pensionabile
i giovani lasceranno a 70 anni
-

Abbastanza demoralizzante, sì, grazie. Ci si chiede (e dovrebbero chiederselo principalmente i “giovani” interessati a cotante Rivoluzioni) di chi sia la mano che ci tiene per le palle. Non fa male? No?

Ci si chiede anche se ogni intervento che vada a modificare patti e accordi dati per acquisiti  riducendo di fatto il flusso di risorse al singolo cittadino ( requisendo di fatto mensilità pensionistiche, rubando di fatto tanti bei soldini e una bella porzione di tempo di vita promessi un dì) , ci si chiede se per questi atti unilaterali non possa essere configurato il reato di “Peculato”.

Massì! Quello che ne La Banda Degli Onesti Totò imputava al Ragioner Casoria che gli proponeva di lucrare sul carbone del condominio.