Lug
15
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 15-07-2011

ydanez_8Da La Repubblica.it- Sì alla manovra, tagli per famiglie e asili. Salgono tasse . Tremonti: come sul Titanic-

Macelleria sociale… nel mentre che Lui e la sua Marina lamentavano l’esborso del maltolto (I CORRUTTORI) escogitavano questa vero e proprio FURTO ai danni dei soliti noti. Non mettono le mani nelle tasche: prelevano alla fonte prima che i soldini ci arrivino nelle tasche. E i poco prodi Bonanni Angeletti? E i sedicenti socialisti della compagine? E i LEGAIOLI?? Allineati e coperti ed ubbidienti e COMPLICI. Non arriveremo certo a classificare TUTTI quelli che, nel tempo, hanno appoggiato questa manica di incompetenti criminali nelle loro evidenti nefandezze e addirittura li pure VOTATI, come dei semplici IDIOTI. Sappiamo bene che la realtà è sempre più profonda e complessa di quel che a prima a vista appare. Peccheremmo di connotazioni razzistiche e…

E un cazzo.

Stronzi gli eletti, cretini gli elettori.

Eh, oh.

Mar
28
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 28-03-2011

Da Corriere della Sera.it- «Falsi terremotati a Forum» Dalla Chiesa: una menzogna-

“Naturalmente” siamo tutti in buona fede. Anche qualche serial-killer sicuramente lo sarà. Fosse quello il punto. Basterebbe attenersi ad un infimo tasso di cruda oggettività e intellettuale onestà e un quoziente intellettivo di prassi. Quello che ci preserva dall’attraversare a piedi un autostrada così, a cazzo. In realtà basterebbe avere minimamente presente la triste cronologia di un settembre del 2009: un Pres. del Cons. (francesismo), chez maitresse Vespa (idem), che, previo oscuramento di una trasmissione concorrente (Ballarò), illustra e magnifica sé stesso mostrando in diretta appartamentini arredati a modo, letti ben fatti, frigoriferi pieni di tutto il bendiddio (?). Senza nessuna vergogna. Senza che la macchina dei media (anche quelli sé dicenti neutrali e terzi, non tersi) sollevasse una smorfia di dolore o schifo o insofferenza o altro per una simile plateale indecentissima sconcezza. Estetica, se non altro.

Non è solo questione del plutocrate, dunque. È questione di tolleranza da parte di chi, vedendo e sapendo, imperterrito finge non sapere e non vedere.

Mar
09
Filed under (lo sputo del cuculo, Società) by minimax on 09-03-2011

Da La Repubblica.it - Le procure sotto tutela di BARBARA SPINELLI-

Che ovviamente, si sa, il problema della giustizia in questa Repubblica (lo Stato, non il giornale) da operetta sta tutto negli abusi di un clan di procuratori nei confronti di un qualche vipppp. Mica di giustizia negata. Di ladri e truffatori e furfanti altri a piede libero, liberi di fregare (anche Parmalat? Anche. Anche Cirio? Anche. E via così.) gli imbecilli a cui evidentemente l’essere fregati (anche da una Banca? Anche. Anche da una compagnia d’ assicurazioni? Anche. Anche da venditori di fumo senza scrupoli? Anche. Vanna Marchi, per dire? Anche. E via così) comporta una ottima dose di piaceri più che libidinosi.

Siamo fatti così.

«Che cosa ci vuoi far?» si cantava in «Papaveri e papere».

Ecco.

Feb
23
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 23-02-2011

Da Il Giornale.it- Profughi, Frattini sfida l’Europa: “Ora non potete lasciarci soli”. La Farnesina: “Non rinneghiamo i buoni rapporti, ma ora è giusto condannare”-

Ma che bontà, ma che bontà, macchecos’è questa robina qua… Frattini (Frattini) come un qualsiasi Cota (Cota) adesso piagnucola e, a dire suo e dei suoi cosi, sfida l’Europa. Come se Giovanardi (Giovanardi) sfidasse il sole per via di un’eclisse.  Di più, non nega i buoni rapporti. Sempre Frattini. Neppure i baciamano e le berbere e barbare parate e le convenscionnnsss prepagate del/dal colonnello. Quello. Quello di cui adesso a denti stretti ci si vergogna. Adesso.

Dice uno spaventato e smarrito Vittorio Gassman al termine de “L’audace colpo dei soliti ignoti”: m’hanno rimasto solo ‘sti quattro cornuti.

Sì. Li hanno rimasti soli.

Ecco.

Feb
01
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 01-02-2011

Da La Repubblica.it- Scoperti redditi non dichiarati per 50 miliardi. “Sono il 46% in più”. Novemila evasori totali-

Ci vuole un fiore? Già. E adesso (Adesso sì)  chi glielo dice alla Lega? Ai suoi verdi (Via Broletto) soldatini (e sordatini, anche) militanti che, alle soglie del federalismo prossimo sventuro (foriero di NUOVE TASSE, ma tu vedi…), dopo anni 10 (DIECI) di permanenza al governo del Paese il catalogo è questo? Dieci anni (due tribolati anni prodiani esclusi, ma va’?) di decrescita infelice e di cadute di PIL (del PILU -Perché non dormi fratello?- ben remunerato di Cetto la Qualunque tristemente sappiamo, grazie) e di fuga nel debito e nelle poco innocenti fiscali evasioni. Chi glielo dice ai redditi fissi e un po’ fessi del Nord del Centro e del Sud (isole comprese) che, Se le cose stanno così, una tragica evidenza salta agli occhi (Lontano dagli occhi). E cioè che in questi dieci lunghi anni ci si è affidati a degli improbabili apprendisti stregoni (Mani bucate) che al di là di chiacchiere ben confezionate e dei loro porci comodi nulla hanno fatto per il popolo che, abusando della credulità popolare (circonvenzione d’incapaci), dicono rappresentare, nulla hanno prodotto se non ingentissimi danni che consegneranno alle prossime disgraziate generazioni a venire. Chi glielo dice agli elettori fedeli di questi gaglioffi incapaci che sono quasi vent’anni che s’affidano ad una banda di Vanne Marchi impunite? Che dire allo sprovveduto sostenitore di tanta beata  inadeguatezza se non un irridente e pur disperato Dove credi di andare?

Dopo una (s)canzonata, furba e mascalzona, Canzone per te, Adesso sì (ibidem) urge una salvifica (comunque, si salvi pure chi può…)  Arca di Noè.

Gen
29
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 29-01-2011

Da LA STAMPA.it- Federalismo, il testo cambia ancora. I comuni potranno aumentare tasse-

A metterla sul turpiloquio ci sarebbe da prendersela con quelli che hanno la faccia come il culo. Tra di loro non pochi coglioni verdi: deve trattarsi di affari complicati o forse di complicate posizioni sperimentate nelle sale del bunga. Giù, là, ad hARdCore. Essere od avere la faccia come quello e contemporaneamente essere, o identificarsi, almeno, con quegli altri ridicoli pendagli. Attenti com’erano ad abboccare a tutti gli slogan che i furbastri loro sodomizzatori s’inventavano ad uso dei gonzi… non metteremo la mani nelle tasche, basta tasse, padroni a casa nostra, dagli al straniero (sic), romaladrona, bla bla bla. Dove il sacro mito del federalismo, altro bello specchietto per polli scemi, veniva evocato un giorno sì e l’altro pure perché bisognava pur riempirsi la bocca con qualche dotta fesseria…ri-bla ri-bla ri-bla. Eccoli serviti. PIÙ TASSE per tutti. Per federalistici scopi ovviamente. I padani. I campioni di astuzia. Specie gli stipendiati e i salariati. Padani. Scippati del TFR. Costretti a (inutilmente, tra l’altro) a stornarlo per integrare una pensione da fame che conseguiranno, se tutto va bene, ad anni 70. Intanto che, mentre la Lega cresceva a mezzo dei loro entusiastici consensi,  proporzionalmente scendevano i loro redditi. Tagliavano loro servizi essenziali, apparecchiavano per loro una bella società che più classista non si potrebbe… Cla… cla… classista, sì, bello.

In una scena de “L’Imperatore di Capri, Totò posiziona per bene il meritevole di tanto onore e poi procede al da farsi: gli sputa in un occhio.

Quello!

Dic
17
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 17-12-2010

Detto e ripetuto il solito mantra che i tartufi e i fascisti ricavano strumentalmente dalle parole, di quarant’anni fa, di P.P. Pasolini riguardo ai manifestanti e ai poliziotti («Quando ieri a Valle Giulia avete fatto a botte / coi poliziotti, / io simpatizzavo coi poliziotti! /  Perché i poliziotti sono figli di poveri. / Vengono da periferie, contadine o urbane che siano. / Hanno vent’anni, la vostra età, cari e care…» ); detto e ripetuto fino all’ossessione che, quali che siano le ragioni dei manifestanti, ogni accenno di violenza sulle cose e, peggio, sulle persone delegate a difendere il bene pubblico, etc etc. e coi contemplati ed obbligati bla bla… dette tutte le ovvie banalità e premessi tutti i distinguo del caso e sottolineato che, comunque, stanti plurime ragioni per incazzarsi di brutto brutto brutto con questa manica di finti governanti dediti solo alla gestione dei loro porci comodi e delle loro orbitanti cricche, proprio bene non sta, (per mere forme di comunicazione, se non per altro) mettere a ferro e fuoco i quartieri della capitale… Insomma,  detto quel che si deve sulla violenza degli incazzati ragazzi, terremotati, studenti, cassintegrati, licenziati, precari, del proprio futuro derubati e del presente turlupinati… vedere 4/5 poliziotti infierire, su un inerme a terra ridotto, come di dovere, allo stato di impotenza, con manganellate di generosa aggiunta e come non bastasse, camminargli sopra, passeggiando. Come un Totti allo stadio facendo il cretino? Come un suo collega in una strada appena periferica in quel di Ferrara, A.D. 2005, su un ragazzo impasticcato e poi, chissà come, morto? Federico Aldrovandi.

Se si può comprendere la rabbia degli uni (manifestanti) e quella normalmente reattiva degli altri (i frustrati e vilipesi poliziotti),  cosa aggiunge se non una evidente metafora di uno Stato delle cose, vedere 5 teppisti in divisa, in onta a quella divisa e al ruolo che le istituzioni riservano loro, inopportunamente infierire su quell’inerme ragazzo?

Tralasciando i tracotanti e gli ignazi fascisti, primariamente violenti, dei quali fa schifo parlare.

Ott
26
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 26-10-2010

Da Il Messaggero.it Rifiuti, Maroni: i violenti cercano il morto. Giù le armi altrimenti interventi duri-

Di duro qui ci sta solo il ri_fiuto del Ministro di usare quella cosa che sta tra il collo e il superiore nulla che tutti ci sovrasta: la testa. Che, sia detto per inciso, non serve solo a tener divise le orecchie. È lo stesso che, preconizzando come adesso morte e distruzione, sperava altrettanto in occasione della manifestazione della FIOM. Ormai è una mania, una fissazione, un’ossessione. E anche lo svelamento dei suoi intimi inespressi desideri. Quando, constatata la propria inutilità a star dove sono, quei tre gatti spelacchiati che, fingendo di governare, si arrabattano a dimostrare di farlo sfornando dati e statistiche e tendenze e dichiarazioni e comunicazioni… e… e… e… si rifugiano nei loro tristi e funerei sogni.

Giorgio Gaber direbbe: «Quasi quasi mi faccio uno shampoo»

Ecco.

Giu
24
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 24-06-2010

Da adnkronos.com - Corte dei Conti: “Sì ai sacrifici, ma prima bisogna risolvere la cattiva gestione”-

Un immenso parco macchine fuori attendeva i partecipanti l’autorevole consesso. Tutte Auto Blu di Giudici e politici sfaccendati. Munite dell’apposito stipendiato autista (che non è uno affetto da autismo).

Nemmeno una Panda a metano.

Giu
12
Filed under (Società) by minimax on 12-06-2010

Da Blog Disabili- OltreleBarriere.netGoverno: L’Assegno di Assistenza alle Persone Down passerà dal 74% all’85% -

Ormai è una questione di Igiene Semantica. E di Patologica negazione della Realtà. Stessimo disquisendo di Filosofia e della pura Percezione di un Fenomeno che conveniamo chiamare “Realtà” potrebbe anche starci il giochetto sulle/colle/nelle/delle Parole. Stiamo invece dentro una (vuota) Bolla di Pubblicità dove solo le cose (false,  perlopiù)  continuamente ripetute assumono dignità d’esistere e consistere.

Peccato che si vada ad incidere sulla carne viva delle persone. Ad opera (chiamasi Chirurgia Distruttiva) di un Capo che, nei momenti di delirio (creduto da folle di folli in deliquio), si richiAMA all’Amore .

Peccato che siano le stesse forze che rivendicano un giorno sì e l’altro pure,  Radici Cristiane, Valori e Tradizioni, Principi non negoziabili ed altre, simili e vane, vanità.

Peccato tutto questo, questa disumana opera di distruzione di “cultura umanistica”, questa demolizione di una, tanto vantata, Civiltà, stia avvenendo nella sostanziale indifferenza di un Paese pronto a commuoversi per le sorti di un cagnetto abbandonato o di un pellicano incatramato. Nel silenzio di una Chiesa in altre (squallide) faccende affaccendata. Nella sostanziale distrazione di chi, per sentimento, per principio costitutivo,  per dichiarazioni programmatiche a questi problemi dovrebbe dedicare la sua primaria attenzione.

Nella distaccata e fredda atarassia di una morta coscienza collettiva.

*Aggiornamento del 17/06/2010: Da La Stampa.it -Dietrofront sugli invalidi civili – La soglia per ottenere l’assegno dell’Inps resta al 74%-

Video importato

YouTube Video

Mag
28
Filed under (Società) by minimax on 28-05-2010

Da Il Corriere della Sera -Manovra correttiva e invalidi: che cosa cambia?-

Non è che pensino (non solo, almeno) a smascherare i falsi invalidi.   Sarebbe ( È) opera più che meritoria ( non fosse che in certe situazioni le pensioni di invalidità sono un escamotage per dare un minimo di reddito a chi altro non ha). Contrastare i “furbi” che sfruttano gli strumenti che una società si dà per aiutare chi ne ha bisogno è giustissimo. Tagliare o, peggio, togliere l’assegno ai VERI invalidi, alzando la soglia per il diritto all’assegno dal 74% al 85% ,  ha più a che fare con una sommaria decimazione che con una cosa chiamata “welfare“.

Mag
27
Filed under (Società) by minimax on 27-05-2010

Da Il Sole 24 OREMarcegaglia: serve la riforma del fisco. Giù le tasse alle imprese-

E giù sentenze e sermoni e morali. In nome della sana concorrenza e della meritocrazia. Contro le rendite di posizione e gli intrallazzi tra i soliti noti.

Anche rispetto a vicende come questa? Da blitzquotidiano.it -Era per la Marcegaglia che Bertolaso voleva in fretta il bando dell’Arsenale per il dopo g8?-

Non è, tutto questo (come direbbe  Domenico Modugno), Meraviglioso?

Mar
07
Filed under (Primo piano) by minimax on 07-03-2009