Da Huffingtonpost.it- Da Angelo Bagnasco a Comunione e Liberazione. La galassia cattolica si stringe intorno a Mario Monti-

Beh, ma si capisce. Si spera che i tartufoni e i farisei si siano debitamente confessati all’uopo. Lui,  il tartufo abbastanza troppo disinvolto (già grande elettore dello sconcio B. che poi dovette rinnegare… e già le sue analisi politiche e mondane… beh…) nello spender parole che poi non manterrà. Loro i tartufi farisei che accolsero lo stesso sconcio e lo elevarono a modello per la nazione intera. I cardinali che giustificarono, si girarono dall’altra parte, contestualizzavano le di lui bestemmie, si intrattenevano in segreti e confidenziali conciliaboli (chez (tutta privata) Vespa ma anche altrove… oh i bertoni, i bagnaschi, e i papi in sedicesimo e tutti gli altri farisei… Ah, se dio ci fosse… ah, quanto è evidente che questi bottegai sono i primi a non crederci… ahi povera Italia e meschino e un poco miserabile il Vaticano…

Dic
15
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 15-12-2012

Da La Repubblica.it- Usa, strage di bambini a scuola: 27 morti. Obama: “Ci siamo passati troppe volte“-

Magari non è solo (solo) questione di diffusione delle armi, come, molto frettolosamente negano le letture che si ritengono ”complesse” (inclini altresì ad un conformistico cinismo, lato main stream impregnato di ordinario cattivismo…) tenderebbero a darci a intendere, ma sicuramente l’estrema facilità nel potersele procurare contribuisce non poco a quella ”diffusa cultura” intrisa di miti della più profonda (e banalmente vera, nel bene e nel male, nell’amore sdolcinato come nell’odio più spietato, nelle vette e negli abissi) umanità, tra follia e violenza, tra spirito pionieristico e concezione barbara e tribale della vita che è da sempre parte fondante del senso degli americani per la vita.

Se siamo, come pur siamo, animali che traggono la loro realtà eminentemente dai simboli e dai simulacri che la decifrano come tale, la disposizione di un potenziale mezzo di morte, per banale forza di cose, induce il conseguente pensiero di poterlo (quando di non “doverlo”) utilizzare. Fino ad arrivare al, molto consueto, paradosso che proprio da esigenze securitarie portate ad ossessione, quelli che sono o sarebbero strumenti di difesa dal male finiscano per divenire essi stessi i principali strumenti del male.

Così…

:(