Lug
24
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 24-07-2011

Da Corriere della Sera.it – Norvegia, il sospetto killer è norvegese «Ama la musica classica e i videogame» -

Tutto regolare: pare avesse, cioè, regolare autorizzazione per le armi possedute. Aveva anche qualche ideuzza criminale e molta paranoia. Merci disponibilissime (armi, criminalità, paranoie) nel mercato nostro e contemporaneo. OCCIDENTALE, nel caso e per caso. Segno evidente che il monopolio dell’idiozia non va assegnato, per assecondare i propri frusti schemini mentali, a chiunque non sia NOI.

ANCHE NOI…

Lug
23
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 23-07-2011

Da La Repubblica.it- Bomba e sparatoria, Norvegia sotto attacco. Petrolio, natura e polizia disarmata, s’infrange il sogno del paese felice di Adriano Sofri -

E se invece si cominciasse a prendere atto che nel mondo esistono i pazzi criminali? Da sempre e per sempre. Che ne bastano 2 o 3 per fare immensi danni. Che, proprio perciò, occorre fare tutto il possibile per prevenire ed evitare, certo, SALVO sconvolgere la nostra quotidiana normalità e dunque COMPORTARCI COME SE I TERRORISTI NON CI FOSSERO. Per, tautologicamente, impedire agli stessi di terrorizzare.

Punto

Lug
19
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 19-07-2011

Rispondendo, nella trasmissione Prima Pagina di Radio3Rai,  ad un’ascoltatrice che lamentava il fatto che, nelle ultime disposizioni insite nella manovra economica (e tragicomica) in materia di gioco online, lo Stato giochi (embè) a lucrare sui vizi dei cretini cittadini disponibili a rovinare sé stessi e le loro famiglie, la conduttrice di questa settimana , la sig.ra Marina Valensise de Il Foglio, non riusciva a sottrarsi alla solita dipendenza sua da pervicace ideologia liberal-liberista tipica di molti dei foglianti militanti, e rispondeva che, fatta salva, certo, la riprovazione per quei deficienti variamenti dipendenti da video-poker, grattaevinci, superenalotto e ogni altra simile diavoleria, statale e non,  non è, al fine, compito di uno Stato di preservare il singolo cittadino dal vizio, ma di dare un sistema di regole di fondo sulle varie materie del contendere e poi… e poi stropicciarsene.

Detto che ascoltandola, la sig.ra, se ne comprendono le difficoltà dialettiche probabilmente dovute a lieve sindrome dislessica (e vabbè), quello che perplime è la sua ostentata ostinazione a non deflettere di un ette dalla via maestra della sua cieca ideologia. Per dire: neanche impossibile riconoscersi nelle sue parole non fosse che, quel medesimo “suo” Stato, si riserva la possibilità di cacciare in galera (in galera)  altri cultori d’altri vizi (droghe, variamente intese, catalogate secondo discrimini – cannabis sì, superalcolici no,veh – molto soggettivi, tra l’altro), o anche gente il cui reato consiste meramente nel… muoversi (ed esistere come – secondo loro fantasiosa indiscutibile definizione – CLANDESTINI): dal proprio disastrato Paese, per es_empio, al Nostro, per altri versi ugualmente disastrato. Non fosse che il “suo” Stato liberal- liberista, liberato da ogni pastoia regolatrice del dio Mercato ( il Moloch che, tomo tomo cacchio cacchio, si sta fagocitando l’intero mondo), Qui ci ha finalmente portato.

Sono matti.

Lug
17
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 17-07-2011

A volte il commento non consiste che in un semplice confronto tra due notizie: diverse eppure vicendevolmente complementari.

Nel caso basta appaiare

- Da La Repubblica.it - Fao, la siccità che uccide il Corno d’Africa. Pastori e contadini allo stremo delle forze -

a

- Da Corriere della Sera.it – L’ iniziativa: in sedici punti di ristoro ci saranno anche i veterinari. Il Ministro Brambilla: così si prevengono gli abbandoni – Sulle autostrade aree di sosta per cani e gatti

Per trarne il livello di intrinseca stupidità (tra le altre) di un Mondo. Ovviamente si conoscono una per una, virgola per virgola, le dovute obiezioni a questo artificio dialettico che « crea inesistenti concatenazioni tra l’una cosa e l’altra… » Anche se… Ecco! Anche se qualche buon’anima, più versata sull’animalismo che sulla varia ed avariata umanità, non mancherà di far notare che in questo mondo di gente cattiva, loro, gli animalucci carucci e tesorucci nostri ed unici, nati innocenti proprio male non fanno. A differenza degli umani disumani selvaggi maltrattatori di povere innocenti bestiole… con quel che segue… Scemando (nel senso di pensieri di poveri scemi/e e non di “calando”).

Se stronzi/e per il coraggio di esibire e vantare una diversa crudeltà o per la solita inesistente intima minima coscienza (semplice ordinaria banalissima idiozia, insomma), non è dato di sapere.

Lug
16
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 16-07-2011

Quel grosso coglione (detto con tutta la simpatica vicinanza umana possibile) di Michael Moore chiede a quel grossissimo coglione (detto con tutta l’antipatica umana lontananza possibile) di Charlton Heston, nel memorabile (letteralmente: da imprimersi nella memoria del cuore, della mente e dell’anima) Bowling a Columbine, ieri sera riproposto su Rai Storia ( o Rai Movie o Rai Qualche cos’altro, boh) che cavolo se ne fa di tutte le armi che possiede; di più cosa se ne fa di quel suo fucile sempre carico, visto che lui personalmente in tutta la sua vita non ha mai subito nessun tipo di minaccia da parte di chicchessia (“chicche e ssia” direbbe Totò)? «È una specie di confort» risponde con insulso candore quel grande idiota, già Mosè ne I Dieci Comandamenti. Un “confort”. Rivelando così l’intima pochezza, l’approccio infantile di chi perennemente deve ciucciarsi il pollice per non sentirsi continuamente in balia della vita. Un confort un inutile fucile inutilmente carico tra i tanti inutili fucili di una inutilmente ben fornita inutile armeria di un inutile attore. Non diversamente da quell’ormai defunto idiota, che, in quanto membro (variamente inteso) della National Rifle Association, anacronistica e antistorica e bislacca associazione dedita alla difesa della cultura delle armi che in nessun altro luogo del mondo che non siano gli USA poteva nascere e pascere), ha passato gran parte della sua inutile vita a difendere indecenti cause perse, non diversamente da lui, si diceva, altri in altri ameni luoghi del mondo, nostra Italy non esclusa, va da sé, sono egualmente alla continua spasmodica ossessiva ricerca di quel tipo di confort. Fucili carichi, mazze, bastoni, linguaggi truculenti, razzismi dei più vari, capri espiatori (marocchini o cinesi o rumeni o, per un (a)normale legaiolo, va bene anche il lucano o il calabrese di turno, certo), C.I.E e/o qualsiasi altro tipo di carcere e/o istituzione, legge, disposizione, comportamento, mentalità e ogni altra cialtroneria atta a classificare, distinguere, diversificare, discriminare. Stabilire un, comunque, Noi da, comunque, contrapporre ad un comunque altro. Rabbie varie dettate dalle più varie ed immotivate paure debitamente inoculate da un Potere a cui in quanto tali sono meramente funzionali.

Ché di questo, di fatto si ha bisogno: di bimbi impauriti che, in cerca di un qualsivoglia conforto, cerchino una parvenza di protezione ciucciandosi il povero pollice.

Che, nel tempo, da adulti e adulterati, ormai diventati, si fa: il CAZZO del POTERE.

Lug
15
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 15-07-2011

ydanez_8Da La Repubblica.it- Sì alla manovra, tagli per famiglie e asili. Salgono tasse . Tremonti: come sul Titanic-

Macelleria sociale… nel mentre che Lui e la sua Marina lamentavano l’esborso del maltolto (I CORRUTTORI) escogitavano questa vero e proprio FURTO ai danni dei soliti noti. Non mettono le mani nelle tasche: prelevano alla fonte prima che i soldini ci arrivino nelle tasche. E i poco prodi Bonanni Angeletti? E i sedicenti socialisti della compagine? E i LEGAIOLI?? Allineati e coperti ed ubbidienti e COMPLICI. Non arriveremo certo a classificare TUTTI quelli che, nel tempo, hanno appoggiato questa manica di incompetenti criminali nelle loro evidenti nefandezze e addirittura li pure VOTATI, come dei semplici IDIOTI. Sappiamo bene che la realtà è sempre più profonda e complessa di quel che a prima a vista appare. Peccheremmo di connotazioni razzistiche e…

E un cazzo.

Stronzi gli eletti, cretini gli elettori.

Eh, oh.

Lug
14
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 14-07-2011

Da l’Unità.it – Camera: eutanasia no,alimentazione a forza sì -

Da La Repubblica.it – Galan:”Ho il terrore di soffrire come Eluana;  la nuova legge ci rende meno liberi”-

Da LA STAMPA.it- Proposta leghista: “Crocifisso in Parlamento”-

Succederà che fino a quando saremo coscienti e decisi ad impedire ogni accanimento DOVRANNO per forza attenersi alle nostre disposizioni e una volta caduti nell’incoscienza VORRANNO torturarci con tubi, cannule, sondini, aghi, cateteri e ogni altra LORO maledetta diavoleria atta a procurare al nostro corpo inerte, se non dolore fisico, l’ultima beffa inferta alla umana dignità. In nome della VITA, ovviamente. E della consueta ordinaria ipocrisia imperante nel Paese CATTOLICO per eccellenza, nel mondo. La cui cattolicità (del Paese, non del mondo) solo da quella ipocrisia trae segno e sostanza. Ché poi, affidandosi alla buona umanità della maggior parte della classe medica, tutti si sa che, per la gran parte, una forma di blanda implicita EUTANASIA sta nei fatti della quotidiana pratica: staccando, più o meno metaforicamente, spine e cannule ed aghi. Volontariamente “esagerando” nelle cure palliative. Liberando nei fatti dalla disumana sofferenza le potenziali vittime del fanatismo idiota, in nome del quale, in virtù di una balorda coerenza, gli idioti fanatici, reclamano addirittura la presenza simbolica di quella stessa sofferenza nelle stesse aule parlamentari. Là dove perpetrano quotidianamente i loro blasfemi sacrilegi…

Difficile, al solito, scegliere se definirli criminali o buffoni.

Da Il Fatto Quotidiano.it- GIACOMO VACIAGO: La speculazione è una cosa brutta, che esiste dai tempi di Adamo ed Eva. Però ha sempre ragione. Stavolta ha sfiduciato il governo Berlusconi-

Anche la pioggia esiste da sempre sennonché l’intelligenza umana si è inventata l’ombrello… gli speculatori, chissà perché (il sospetto è che, nel caso, prevalga l’umana stupidità) sopravvivono a tutto e a tutti… Il paparino di Marina e Piersilvio è compreso nel novero degli speculatori per quanto s’è fatto beffe dell’imbecillità degli italiani. Tra l’altro è anche umanamente comprensibile che un ex potente (attualmente impotente di fronte al naturale declino, età, consunzione, sfinimento, disillusione, rimbecillimento, etc) arrivi al delirio di coinvolgere nella sua triste fine un intero Paese… Meno comprensibile che un intero Paese ci si faccia trascinare così stupidamente in quel fondo… Lui, se pure vecchio e ormai inutile e se stesso, sopravvivrà (e comunque il suo morire – metaforico o meno – rimarrà confinato tra i piccoli miserabili dettagli delle vicende personali di un singolo ridicolo ometto). E, ovviamente, affonderanno tra i perigliosi flutti della Tempesta Perfetta che l’ometto suddetto, per gusto di vanagloria, per impedire si scatenasse la quale sul suo medesimo Paese nulla fece se non reclamare per sé, fino all’ultimo, le proprie miserabili rendite,  molti degli stupidi poveracci che l’hanno votato…

Per dire che ogni tragedia rivela il suo intimo… lato comico.

Come una diarrea mortale.

Lug
11
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 11-07-2011

Video importato

YouTube Video

Da LA STAMPA.it-Nuovo record per lo spread Btp-Bund. Borse in ribasso, Milano maglia nera

Gli gnomi della finanza? Gli occulti controllori delle sorti dell’intero mondo? Chi controlla chi? La Democrazia? Il Danaro? Il primato della Libertà. Dove? Come? Quando? E, soprattutto, perché? Perché quello stesso intero Mondo da questo Teatro dell’Assurdo se ne fa, da sempre, tranquillamente soggiogare? E, ovviamente, soggiogare è un  piccolo inoffensivo eufemismo. Come si fa ancora, viste tutte le varianti di questa relativissima Realtà, a credere davvero si viva dentro un logica che fa del Razionale il suo primo ed unico parametro?

Siamo pazzi?

Evidentemente, sì.

Lug
09
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 09-07-2011

Da La Repubblica.it- Lodo Mondadori, Fininvest condannata dovrà pagare 560 milioni alla Cir-

Oddio, non è che il gaudium magnum, habemus sententiam, possa in alcun modo essere motivato dai soldazzi elargiti a quell’altro bel campione di marpionismo, l’Ing. De Benedetti, mani altre in altre paste. Il piccolo godimento sta nell’essere pervenuti per le solite traverse vie – all’italiana certamente, ma non solo -  ad una lapalissiana evidenza. Come è successo negli USA per O.J.Simpson (e non è un personaggio fumettistico, anche se qualche risata qua e la ce l’ha strappata e qualche orrore anche) per arrivare a chiamarlo ASSASSINO, essendo impossibile per via penale, non essendo del tutto dimostrabile la sua piena colpevolezza della uccisione della moglie e del di lei amante, ci si arrivò per via civile, stabilendo i dovuti risarcimenti.

Succede qui che per dichiararlo, lui il solito plutocrate, un CORRUTTORE di GIUDICI (sic!) si sia dovuta aspettare questa sentenza. Che, nel frattempo, una intera classe dirigente e il popolazzo al seguito, abbiano via via, nel corso di vent’anni con alterne vicende, deliberato, essere Lui il degno rappresentante, previo voto popolare ovviamente e tacito implicito beneplacito (cacofonie comprese, eccerto) di quella classe dirigente, di questo tragicomico Paese…

Bah. Vent’anni. Significa, se non altro e come minimo, il totale fallimento di una intera generazione.

:-(

Lug
08
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 08-07-2011

Da Europaquotidiano.it- Un Fatto abusivo su Berlinguer di Stefano Menichini-

Condivisibile fino all’ultima goccia. In un tempo che inevitabilmente cambia e che inevitabilmente tutto fa restare (e arrestare, anche?) come era, è sempre stato, sarà. Per luoghi comuni e stereotipi. Per legge di natura profonda (le legge e la natura). Per l’ossessione dell’Eterno Ritorno e via così… Perché siamo piccoli uomini mossi da basiche cose attinenti intime pulsioni che da millenni elaboriamo in cosiddette Idee. Piegandole alle logiche delle nostre ragioni per via della nostra eterna, un po’ scaltra un po’ cialtrona, Ragione.

Per dire? Per dire di vuote stanchezze e di gentiluomini che per vie diverse proprio non riescono a sottrarsi alle stesse logiche di Potere che avversano. Con molte ragioni (tutte riconoscibili e riconosciute, certo) e qualche indomabile torto, più che legittimo figlio di quelle stesse ovvie ragioni.

Per dire? Che pur non essendo di grande tendenza, in certi circoli e luoghi di pura certezza, così , a cazzo, ci viene di fermarci a guardare nel vuoto, pensando che forse assoluta purezza… assoluta limpidezza… assoluta virtuosità… perfino verità… ha troppo dell’assoluto e dell’auto-assolto… Confidando sul FATTO che poi, all’ultimo, vi è sempre il più puro che epura…

Per dire? Che – citando Prevertcome per miracolo, si alza il sopracciglio…

Il loro, ma anche il nostro.

Ragazzi…

Lug
07
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 07-07-2011

Nel mentre che Ostellino (per dire di infimo ed angusto rifugio) scriveva il suo solito pezzo grondante di sangue e giusta durezza e anche, (a lor dire e/o lor dare o lordare) liberalismo (nel senso di sbertucciare ogni forma di welfare, avendolo in orrore come di un sistema iniquo e per nulla proficuo alla evoluzione della specie…  oh insomma, giù di lì) su SETTE , il magazine dello stesso giornale (il Corriere della Sera, ça va sans dire) su cui tanto ci si impegna il medesimo Pierino, sta una terribile immagine di una donna della Florida sfrattata su due piedi e gettata sulla strada per via di mutui subprime e affitti non pagati ed opzioni più che liberali, altre. « Spietata Libertà », fosse un serial, lo potremmo titolare. Siamo sicuri cha al buon Piero Ostellino (sempre nel senso di un…  ahi serva Italia, di dolore ostello, più infimo ancora) al primo orgasmo mattutino suscitatogli dalla lettura del suo gran fondo, non è mancata la gioia di un successivo godimento alla vista di quella donna disperata e sommamente sventurata.

Sono fatti così certi liberali.

Come De Sade.

Da Avaaz org – Agcom: non censurare internet! – (Grazie Sally )

Detto e ridetto il giusto ed espressa tutta la DOVUTA indignazione per la, pur velleitaria, volontà da parte di parrucconi. che dimostrano aver capito una mazza di questa bella EPOCALE cosa sta accadendo nel mondo, di tentare di limitare questa onda di libertà e di oggettiva ORIZZONTALE democrazia che è INTERNET, detto tutto quel che si deve dire, occorrerebbe anche ricordare che tra i paludati difensori (a parole) di questa bella libertà, stanno molti sedicenti artisti e/o strabici intellettuali dalle braghe bianche, attentissimi invece a tener dovutamente d’occhio il loro ridicolo gruzzoletto di narcisistici privilegi derivanti dal loro essere  artisti e/o intellettuali, oh yeah,con tanto di reclamati DIRITTI D’AUTORE, ri-oh ri-yeah. Cosa doppiamente grave rispetto ai parrucconi di cui sopra, dovendo essere, per ruolo e status, loro per primi a farsi interpreti di un mondo che cambia. Che cambia con questa velocità, con queste irripetibili caratteristiche, con questo formidabile slancio. E se non l’avessero completamente capita la portata di questo benefico straordinario sconvolgimento dell’umanità? Dimostrerebbero d’essere solo la misera fuffa che sono. Mestieranti di vacuo pensiero. Stupidotti interessati al loro ridicolo meschino tornaconto che, se potessero non diversamente si comporrebbero dal plutocrate a suon di leggi ad cazzi loro

E comunque sono fin troppo cose già dette

Da Corriere della Sera.it- Lodo Mondadori, nervi tesi nel Pdl. La Lega: «Stupiti da quella norma» -

Sai la novità… Nervi tesi in un partito (e arrivato; e mò ci pensa AlfAno?) burletta da sempre prono ai desideri anche sconci del suo signore e sovrano (tuttominuscolo, eddai). Sai la novità dei legaioli stupiti (tu pensa…)… oltre che manifestamente stupidi. Risapute notissime cose. Perfino, ormai, dai gonzi e dai cretini di ogni risma e contrada. Quelle del nord, sud, centro; isole comprese. Con, da parte dei legaioli ormai completamente smerdati, le solite stanche aggravanti: Bossi, pensando gli altri mossi solo da beceri miserabili risentimenti pari ai suoi miserabili e beceri e meschini, crede mettere tutto a posto tra i “suoi padani” rinfocolando odi e razzistici disprezzi ( immigrati o napoletani per lui pari sono). Poi viene il dubbio che le due scandalosissime cose  graziosamente pensate una a danno dei soliti noti l’altra a beneficio della solita nota famiglia (taglio a pensioni e salvacondotto per le preziosissime proprietà dell’indecente plutocrate ) si tengano vicendevolmente e siano l’una cosa funzionale a distrarre dall’altra. Si raccomanda alle opposizioni, a partire da quelle vagamente di sinistra (ovviamente) di:

Bombardare su ambo i fronti, please.