Apr
30
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 30-04-2011

Da La Repubblica.it - Riesumato in Vaticano il feretro del Papa domenica sarà esposto in San Pietro -

Espongono una bara, una insanguinata e bucherellata tshirt, del sangue in un’ampolla. Qualcuno, dunque, s’era per tempo premunito. Trent’anni almeno. Messo da parte per tempo i tesoretti in vista di futuri proficui e radiosetti, hai visto mai? Chissà se Dio – se c’è – e il figlio suo – sempre lui, figlio di sé – condivide questo furbesco e malizioso e un po’ furfante e truffaldino  modo di  mediatizzare  – se così si può dire – una Fede. Giocando sul dolore come unica forma di riscatto da quella vera e propria maledizione identificata nel peccato originale. Neanche tanto originale a pensarci un attimo: la legge Bossi-Fini che introduce il reato di clandestinità  – appena retrocessa a piccola grande infamia dalla Corte di Giustizia della UE – proprio quello contempla: che al solo atto di nascere, un piccolo virgulto, frutto d’amore o di semplice sollazzo, di due “miserabili” clandestini, in automatico compie il suo primo incontestabile ineluttabile REATO.

È chiaro che poi ci si ritrova, domani, tutti a Roma a venerare quella sacra sozza tshirt, quella sacra ampolla, quella sacra bara.

Apr
29
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 29-04-2011

Da the guardian.co.uk

- Truth, justice and the un-American way Superman threatens to renounce US citizenship -

- Thousands gather to watch Kate and William wed -

- US tornadoes were worst since 1974 -

Di principi e principî. Drastici ed elastici secondo il ghiribizzo del popolo coglione. Passando in Italy per finire, miseramente (sic!) lì, Abbazia di Westminster. Dio stramaledica gli inglesi e le loro mastodontiche cazzate. Vestitini scarpine e cappellini compresi. Tornando a casa. Con o senza Tornado. Disastrosi in Libia (ho scritto giààà una letteraaaa, al Governatore della Libbbiaaaa, magnificamente cantava Giuni Russo) e disastrosi in Alabama (sweet home Alabama? Beh). Un Superman ultra-pacifista deciso alla rinunzia alla sua americanitudine (o americanità?). Tra morte ad opera di una beffarda Natura (vulcani, terremoti, tsunami, tornado, alluvioni, frane, tremiti appena di un sonnacchioso malato pianeta) ed altre morti comandate. Tra fiaba e giochi di bimbi ed una estrema forma di stupidità ricorrente. Tra strascico e bacio finale e fatale e follia di folle osannanti icone di sacra (regale) realtà.

Ci manca un beato Papa Giovanni Paolo II, la mamma Lady già D., il riccone egiziano, Madre Teresa,  Padre Pio, Elton John, Marilyn  Monroe, una guerra del Vietnam, magari Jim Morrison che ci canta The end

E Gianni e Pinotto e La Russa e Batman e…

Niente

Apr
28
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 28-04-2011

Pelizza da Volpedo - Speranze deluse (scaramanzie, ovviamente)Da Corriere della Sera.it Quel lago di luce: il primato europeo di una piccola valle: In Val Sabbia la più grande centrale fotovoltaica pubblica d’Europa di GIAN ANTONIO STELLA -

Toh? Allora si può? Nonostante i pregiudizi (anche del tenutario di questo blog), i retropensieri, gli automatici preconcetti di cui da destra verso sinistra e viceversa siamo continuamente invasi e pervasi. Si può nonostante i livori, i disprezzi, gli odi quotidiani. Nonostante Libero, Il Giornale, Il Foglio e Il Fatto Quotidiano. Nonostante Di Pietro e Sallusti e nonostante, addirittura, la Santanchè (la Santanchè). Si può nonostante i giudici, i PM e la magistratura tutta. Nonostante la Lega ed ogni altra forma di cretinismo populistico, di indecente speculazione sulle cose piccole e grandi che ci stanno intorno. Nonostante Lui, il Grande Egolatra Corruttore Orripilante ( un G.E.C.O che si crede un caimano, beh).

Si può con buona volontà e una minima essenziale quantità di ragionevolezza ed intelligenza.

Alla facciaccia degli stronzi nuclearisti fissati e bacati di cervello di ogni risma e tendenza e…

Per dire…

Apr
27
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 27-04-2011

Da La Repubblica.it- Libia e immigrati, l’ira di Bossi “Silvio la smetta di prenderci in giro” -

Ridendo e scherzando. Maghi e draghi. Da Silvan passando per Forrest (mago, non Gump) arrivando al mago Oronzo. Dalla barza alla barzelletta fino alla burletta. Dalle amicizie del baciamano del nano al perfido rais fino ad arrivare a bombardagli casa. Provandoci ad ammazzarlo. Con una mano sul cuore, ovviamente. Con naturale noncuranza. L’uomo, essendo da sempre, del tutto privo di pensiero e di un minimo di elaborazione di idee. Fatto com’è esclusivamente di solidi interessi. Pronto a rinnegare e padre e madre e prole per il suo bieco tornaconto. Dichiarandolo apertamente di cavalcare la stupidità di chi ha nel tempo avuto la malaugurata idea di appoggiarlo o di appena sopportarlo. Prendendosi in carico e centrali nucleari (gioco delle tre carte e altre amene nefandezze ben comprese, neanche tanto mimetizzate, truffe di truffolo e tronfia sicumera tipica degli impuniti d’ogni bassa risma) e il generale declino e la via alla rovina di un intero Paese. Certo asservito. Certo istupidito. Certo più che gran coglione. E dunque meritoriamente.

Dunque? Il venditore di tappeti ha i suoi ultimi laceri puzzolenti lerci tappeti da piazzare. Non esattamente persiani.

Padani, piuttosto. Pura lana.

Di pecoroni.

Apr
25
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 25-04-2011

A beneficio (si fa per dire) di quegli idioti criminali più o meno consapevoli che credono il linguaggio un semplice e neutro strumento di trasmissione e di comunicazione e non invece un fattore ( o creatore o fondatore o iniziatore ) primario  e determinante di realtà. Che giocando a spargere “senso” diffondendo parole e lessico e lingua intrinsecamente contaminati di disprezzo e di gratuiti livori, contribuiscono alla costruzione e alla successiva espansione di un pensiero conseguente. Traendone, dalla parola giocata sulla piazza della pubblica indecente prepotenza, giorno dopo giorno, una, dapprima subliminale poi apertamente manifesta e tronfiamente esibita, evidenza: di dolore inoculato sul corpo morto di una malata società. Che, nel tempo assume e consuma quel po’ di BUON senso comune periodicamente soggetto ai più svariati smarrimenti.

Di uso da parte dei conformisti, dei pigri idioti, degli inquadrati soldatini dell’esercito del luogo comune, del termine “BUONISMO” – per dire- a quello che per li rami, nel tempo ne deriva. Praticamente una meccanica ed automatica deriva. Appunto.

Forse che se:

da Il Mattino di Padova - In Veneto la Lega riscrive la storia d’Italia Il 25 aprile? «E’ solo il giorno di San Marco-

non ne consegue:

da Il Mattino di Padova - DISABILE IN CARROZZINA AGGREDITO NEL VERONESE – ?

Già.

Apr
19
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 19-04-2011

b.vecchio cazzoneDa Il Giornale.it- Il Cav si sfoga coi suoi: Napolitano parla solo per difendere i giudici-

E l’amarezza del Cav, pora stela. Mettendosi le dita nel naso, I presume, e pestando i piedini dalla rabbia. L’anziano ma pur arzillo premier rinunciare non sa alle sue invereconde e un po’ stucchevoli bambinate. Loro, i magistrati cattivoni tutto possono e invece io nemmeno posso affibbiare loro gli epiteti di eversori e brigatisi…  Tutti ce l’hanno sempre con lui. oh. Il Calimero piccolo e nero (ma è solo sporco e/o tinto).

Adesso molti inutili idioti stanno, tra l’altro, approntando l’ennesima indecente difesa dell’indifendibile: per il tal sig. Lassini (Roberto, come Maroni, Formigoni,  Calderoli, Castelli, Cota, Mura, Simonetti, e via robertando, che fantasia lì, bah) committente ( l’ideatore no, essendo il copyright, beh, detenuto dal povero ossessionato miliardario) dei tradotti e conseguenti osceni manifesti, desunti da atri pensieri (insomma, pensieri), il giudizio e la critica andrebbero sospesi in attesa del responso delle urne. Oh yeah.

Se non fosse già morto, questi potrebbero chiedere a uno come Pacciani di sfruttare la sua indubbia notorietà per raggranellare i voti utili alla difesa del Capo.

Se fosse eletto (e sicuramente lo sarebbe) in virtù del favore del popolo acquisirebbe l’aura…

Ci siamo capiti.

Apr
15
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 15-04-2011

Da Corriere della Sera.it- L’ inganno delle definizioni di Michele Ainis-

Da Corriere della Sera.it- Pagina oscura di Massimo Franco-

Da Il Sole24Ore.com -Via libera al processo breve, una vittoria degna di miglior causa di Stefano Folli-

Con qualche dotta dissertazione. Col sopracciglio (sinistro anche se ambidestro e via alludendo) alzato. Col dito (indice, certo, e in quanto tale indice di medio, beh) alzato. I maestri arcigni e i critici severi. Ancorati al giusto punto ai loro sopraelevati scranni. Nulla perdonando. Irridendo l’opposizione colpevole di non avere i numeri sufficienti (sic!) a cacciare il patetico imbarazzante plutocrate. Ammiccando e colpendo di gomito il loro prono lettore. Nascosti e celati e ben coperti paraculi. Ergendosi a improbabili giudici nella loro esibita -eppur presunta – terzietà, staccandosi – levitando – dalle banali cose umane e terrene. Assolvendosi. Tirandosene fuori. Mimetizzandosi.

Implicitamente ammettendo non rivestire nessun ruolo di “classe dirigente” del Paese. Notisti ed editorialisti e gran professionisti di eminenti grandissime testate.

Opinion maker senza una identificabile opinione sull’oggettivo evidentissimo imbarazzo di una intera Nazione agli occhi del Mondo.

Fuffa e/o complicità.

Da La Repubblica.it- Comizio di Berlusconi fuori dal tribunale -

  • Ha parlato?

  • Sì.

  • Pure oggi?

  • Certo

  • E…

  • Sempre lì stiamo…

  • Al delirio? Al solito delirio? Giustizia, persecuzione, gli accusati innocenti, i magistrati cattivi, i comunisti , il babau?

  • Insomma, non ci si schioda. Un intero Paese preda di una singola ossessione. Da almeno tre lustri. Con un imbarazzante consenso.

  • Per quanto… è da vedere quanto ancora…

  • Sempre imbarazzantemente troppo, comunque…

  • Imbarazzante in quanto tale e basta.

  • Fino a credere alle più incredibili panzane. Alle sue opere caritatevoli nei confronti della (avvenente, requisito primo, e disponibile) minorenne.

  • Solo in virtù del suo denaro e del suo potere. Non è credibilità la sua. È l’approccio servile di una acritica canea.

  • Fino alla totale cieca fede. Dei fan. Pronti al martirio. Per il plutocrate.

  • Qualcuno è disposto a pagare pur di servire.

  • Intima essenza prostituente.

  • Libidinosi e cattolici o libidinosi in quanto cattolici?

  • Uffa.

  • Embè?

  • Niente. Solo qualche motivo non da poco di normale scetticismo. Se non di abbattimento. Se non di depressione.

  • Sì. Un Paese allo sbando. Dove a un Capo fuori di testa corrisponde una parte di popolo pronto a seguirlo nel suo cupio-dissolvi.

  • Un caso da manuale di psichiatria.

  • È un caso di banalissima Storia. Già vista. Già troppo frequentata.

  • Corsi e ricorsi?

  • Quelli.

  • Auguri.

  • Ne abbiamo bisogno, grazie.

Apr
09
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 09-04-2011

Dan Perjovschi, Italy Today, 2011

Da La Repubblica.it- Maroni: “Ue, principi ma poca solidarietà”-

Dove con ”Ue” si intenda “Unione Europea”. Non il classico intercalare lombardo ( uè )  per attrarre attenzione. E neppure il pianto di un bambino in fasce ( uh-hè). Dove con “poca solidarietà” ci si figuri il dito medio alzato del ministro (sic!) Bossi e le sguaiataggini dei vari Borghezio, Gentilini e via sconciando. Del tipo di chi semina vento raccoglie… con quel che segue. Del tipo che con gli slogan rozzi, indegni e brutali si sa che si vincono le elezioni ma con cavolo che si risolvono i problemi. Tutt’altro, come ben si vede e come ben dimostrano di aver capito in Europa. Del tipo che nelle situazioni complicate il becerume di norma si ritorce contro il suo primo propalatore e che, come è vero che ognuno sta a sud di qualche altro, è pur vero che, siccome il compito principale di una testa non consiste nel tenere divise le orecchie (e neppure a sostenere il cappello, certo), quei boccaloni che nel tempo, votandoli e sostenendoli, hanno confidato e si sono illusi sul senso pratico e su una media intelligenza e media capacità di questi buffoni legaioli e praticoni… Con cotanti risultati…

Beh, ragazzi. Ma anche: uè, testina.

Appunto.

Apr
07
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 07-04-2011

corriere della sera 7- 04-2011 stronzismoDa Corriere della Sera.it- Riprese le ricerche, oltre 200 i dispersi del barcone ribaltato a Lampedusa-

Nel mentre. E nel ventre. Dedicato a chi giocando su una presunta neutra terzietà scivola nell’ignavia del terzismo. Contaminato da una non indifferente indifferenza. Non si resiste, si vede, lì al Corriere della Sera a immettere nel taglio delle immanenti attualità un particolare di non richiesta “oggettività” (si vedono le virgolette?). Rimarcando: « Tunisino arriva a Mestre: fermato subito per rapina » per dirimere controversie di rarefatte consapevolezze. All’interno di un Paese, di una classe dirigente (giornalisti non certo esclusi, anzi), forse di una qualche redazione di giornale, forse nell’intimo di una stessa singola coscienza. L’esigenza di dirlo. Un colpetto di gomito al fianco del simpatizzante lettore di tristi e crudeli e un po’ molto idioti slogan. Del tipo di quelli « Immigrati föra da i ball », per dire. Accostando alla tragedia ( 200 vite UMANE ) quel tanto di spicciola cronaca che basta per non abbandonarsi del tutto ai “vieti buonismi” (sic) sempre in agguato in circostanze simili.

Mistificando ( peggio se, addirittura,  inconsapevolmente).

Stronzismo che sta nell’aria, evidentemente.

Apr
04
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 04-04-2011

Da La Repubblica.it- I racconti shock dei nazisti. “Che gioia uccidere italiani“-

« Ma che pena uccidere i cavalli ». Precursori, quei nazisti spietati assassini di uomini donne e di bambini e al contempo tenerelli verso i “poveri animali”. A una piccola indagine sulle attuali tendenze sentimentali degli attuali italioti c’è da giocarsi una palla (neutra e non volgare citazione morettiana) che altrettanta, se non peggiore, di desolazione se ne ricaverebbe. Essendo, probabilmente, l’amore verso gli animali improntato ad un rapporto di dominio assoluto e privato del carico di responsabilità che comporta la complicata gestione dei banali rapporti tra persone. Tra pari. Dovendo riconoscere ai propri pari, pari dignità e pari diritti. Dovendo. Per minima logica di, universalmente riconosciuta, umanità. Non per graziosa concessione. Gli “altri” concependo, non come strumenti e/o accessori del proprio ego ma come titolari delle stesse esigenze e delle stesse rispettabilità rivendicate da quello stesso ego. Facile soluzione, intrisa di una becera stupida ignoranza delle basilari regole di civile convivenza, dedicarsi anima e corpo, coi fanatismi tipici dei portatori di cattiva coscienza, ai nostri “amici pets” dimenticandosi, più che colpevolmente, della “piccola umanità altra” che – invisibile agli aridi sensibilissimi cuori – sta intorno.

Troppo visibile per essere notata.

Amen

Apr
02
Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 02-04-2011

Da La Repubblica.it- No delle Regioni alle tendopoli. Berlusconi: “Soluzione è il rimpatrio”-

Altra definitiva soluzione consisterebbe in un… esilio. Il suo, di lui, il triste plutocrate ometto poco serio di serie (intesa come ordine sequenziale di uguali a se stessi) “B.”. Che intanto nulla trova di meglio, adesso, qui, dopo quello che s’è visto in Giappone, che definire questa ondata di varie e variegate speranzose disperazioni come uno “tsunami”. Ganzo, no?  Il tappetto solito venditore di tappeti che al solito straparla di “piani Marshall” e altre simile corbellerie. Che, da grande corruttore quale è, come da sempre è in suo uso et abuso, il suo primario pensiero corre alla modalità della dazione e dello ( più o meno legittimo, più o meno osceno, l’etica - si fa per dire – dipende  solo dall’esito che ne viene ) scambio. La sua visione del mondo essendo caratterizzata solo dall’interesse e dal profitto a qualsiasi costo. Senza nessuna idea a nulla sorreggere che non sia intercambiabile e funzionale al proprio particolare tornaconto.

Etc. etc. etc.