Gen
10

Brividi a stelle e strisce

Filed under (lo sputo del cuculo) by minimax on 10-01-2011 e taggato , , ,

Da La Repubblica.it -Il tabù infranto da Geithnerdi di FEDERICO RAMPINI-

Come se niente fosse. La si butta lì. L’ipotesi, addirittura, di default, fallimento, bancarotta. Non della bottega di cianfrusaglie sotto casa ma degli USA (United States of America, quelli ), nientemeno. Mica è detto che ci si arrivi, certo, ma il solo evocarla , questa incommensurabile catastrofe, induce a prefigurare scenari poco tranquillizzanti. C’entrerà il trascurabile fatto che il debito degli USA (e non solo)  sia in gran parte detenuto dalla Cina sotto forma di Titoli di Stato ($)? Che è come dire che il gigante asiatico, destinato nei prossimi decenni a conquistarsi il primato di maggiore potenza economica del pianeta, tiene il bestione statunitense per le palle. E molto male fa. E dunque, originale soluzione, quella del default, per liberarsi dalla imbarazzante stretta: un piccolo taglietto. I cinesi si ritroverebbero nei chiusi pugni degli inservibili coglioni e gli USA… beh un po’ più leggerini e finalmente liberi di ricominciare… Con qualche frustrazione in sovrappiù? Di certo. Come quasi certo – e forse l’inquietante evocazione sottende l’intenzione – che, vista la mala parata sul piano strettamente economico il prossimo confronto possa avvenire su ben altri e ben corposi paradigmi…

Magari… militari?



I commenti sono chiusi