Mar
07

Crisi (chi è- anche – Stato).

Filed under (Primo piano) by minimax on 07-03-2009 e taggato ,

Facile adesso dire che mancano i mezzi, che un immenso debito pubblico ci condiziona e ci impedisce di approntare le necessarie misure per combattere questa devastante crisi. Facile ributtare la palla nel campo avverso sostenendo che ogni anno dobbiamo pagare 80 miliardi (di Euro) di interessi sul debito. Come se quel debito fosse figlio di sconosciuti padri. Basta guardare quando, nel tempo, si è accumulato questo immenso debito. Basta chiedersi dove stavano le prefiche che adesso si lamentano e imprecano di governi ladri. Certo, se ne possono chiamar fuori gli allora missini. Dei leghisti si tace per amor di decenza (la maggior parte di elettori trasmigrata dalla DC; il bianchissimo Veneto e le bianchissime province lombarde, li votavano, eccome se li votavano). Per il resto l’attuale PDL si richiama alle nobili radici del Pentapartito. Ricordiamo tutti l’ottimo Confalonieri quando identificava i suoi referenti nel CAF ( Crax-Andreotti-Forlani). Dove stavano i Sacconi, i Tremonti, i Brunetta, i Vizzini, I La Malfa e via pentapartendo? Stavano lì. E dove stava Berlusconi? Stava lì, acquattato, al riparo, facendosi gli affari suoi, non disdegnando di metter becco e quattrini al servizio di quegli esimi statisti. Quelli che dal 1980 posero le basi per l’attuale disastro.

Sono loro, sempre loro, sempre gli stessi. Gli italiani grati ( e un po’ stupidi )  a loro si affidarono e ancora si affidano. Che dire? Avanti così?

 



I commenti sono chiusi